Pubblicato in: Diario

Quanto sei bono

Da quando è nata, con Selina abbiamo un rapporto molto pomicioso.
Ci baciamo sempre ed ogni occasione è buona per farci le coccole.
Credo che il contatto sia fondamentale per la crescita di un bambino e che il pudore arriverà, ma fino a quel momento mi godo la naturalezza e la purezza di tutti i nostri piccoli gesti.
L’altro giorno ero a passeggio con lei mano nella mano.
Ad un certo punto mi sussurra:
“Papà, devo dirti una cosa”
E si mette un dito davanti la bocca.
Io mi inginocchio e la guardo negli occhi.
“Quanto sei bono!”
E mi stampa un bacio infinito sulla bocca!
Per me la vita poteva finire qui, avevo raggiunto l’infinito e oltre.
Ci stacchiamo e lei sorride e a me si scioglie il cuore.
Solo che sento una presenza dietro di me.
Mi giro e ci sono due signore sulla panchina che ci guardano.
Parlottano tra di loro e fanno evidenti cenni di no con la testa.
Mi guardo intorno per capire se sono io l’oggetto della discussione.
Siamo soli.
Direi di si.
Mi avvicino e chiedo: “Scusi, c’è qualche problema?”
Le signore avvampano, come succede sempre a chi è forte quando gli altri non vedono.
Faccio per andarmene.
“Non si dovrebbero fare queste cose in mezzo alla strada”.
Mi fermo.
“In che senso, scusi?”
“Niente. Niente.”
“Non dovrei baciare mia figlia in pubblico? E perchè?”
“I figli si baciano di notte. E poi lei è il papà.”
“Quindi solo le mamme baciano?”
Farfugliano qualcosa.
Decido di andarmene, prima di diventare volgare.
“Papà che succede?”
“Niente amore, purtroppo devi sapere che ci sono delle persone tristi, che vedono tutto scuro e che non vogliono che gli altri siano felici”
“Perchè?”
“Perchè è più facile essere tristi”
“E noi dobbiamo essere tristi?”
“No amore, noi siamo forti. E poi c’è papà, non puoi essere triste”
“Quanto sei bono”
E mi da un altro bacio.
 
Perchè nel 2018 dobbiamo ancora sentire questi commenti?
Perchè se devo portare mia figlia in bagno, quello per i bambini lo trovo solo nel bagno delle donne?
Perchè si lotta per la parità dei diritti in tutte le forme e quando invece si tratta di essere genitori, noi padri siamo “meno”?
L’affetto è fondamentale per la vita, ed è in questa prima fase che si impara a stare con gli altri, a voler bene e ad avere un buon rapporto con il fisico.
Non lesinate abbracci, non vi fate condizionare dagli altri, da quello che dirà la gente.
La gente dirà di aver visto un uomo che baciava un bambino.
Io dirò di aver visto un padre innamorato, che bacia una figlia innamorata del padre.
Annunci