Pubblicato in: Diario

GIORNO + 63: LA BIMBA DELLE STELLE

Mia figlia ha tre mesi e inizia ad emettere piccoli suoni gutturali e a fare dei versi strani.

Ha degli occhi incredibilmente espressivi e sono quasi convinto che voglia dirmi qualcosa con quello sguardo e con quelle semi parole.

Ma non so cosa.

O forse si.

DIARIO DEL CAPITANO, GIORNO I

La missione per salvare il pianeta terra è cominciata.

Io, capitano Selina C. sono stata mandata indietro nel tempo per avvisare il genere umano che l’estinzione è vicina e che se non costruiremo un laser adatto, un asteroide colpirà la terra e la mia missione sarà fallita per sempre.

Sono tornata nel 2015, ma qualcosa è andato storto.

Sono stata impiantata nel corpo sbagliato, ho tre mesi e questi umani ancora non capiscono il mio linguaggio.

“gu..gu…gu…guuu”

“Amore, guarda, nostra figlia sta tentando di parlare. Ora le faccio anche io il verso: gu..gu..gu..”

“Idiota di un umano, non sto giocando. Il mondo sta per esplodere e io sono l’unica salvezza”

“Gugu… si, ancora… gugugu…”

“Ma perchè non mi capisci? Ascolta”

“Forse vuole il latte”

“Ma quale latte, voglio salv….”

“Ecco, così, bevi!”

Finito il pasto, la stanchezza del viaggio mi ha sopraffatta e mi sono addormentata. Ci proverò di nuovo domani.

DIARIO DEL CAPITANO, GIORNO VI

Ancora non riesco a farmi comprendere da questi umani.

Ho provato in tutti i modi, anche quelli più basilari, ma continuano a scambiare i miei versi per una sorta di gioco.

Ho deciso di provare con il linguaggio basilare per eccellenza, il codice morse.

“Punto, punto, punto, linea, linea, linea, punto, punto, punto”

Anche un cretino capirebbe.

“Amore, credo che nostra figlia abbia il singhiozzo!”

“Aaaaahhhhhh….. fuggite, sciocchi!”

“Povera, lo vedi come si agita? Questo singhiozzo deve essere fastidioso. Prepara la tisana”

“Non voglio quella maledetta tisana, è una sciacquatura di piatti. Voglio avvisare il mondo che il tempo a disposizione sta per fin…”

“Ecco, bevi, brava… lo vedi che è passato?”

Credo ci sia stato del sonnifero in quella che loro chiamano tisana, anche perchè alla fine sono nuovamente precipitata in uno stato catatonico che non mi ha permesso di portare a termine la missione.

DIARIO DEL CAPITANO, GIORNO XXI

Ormai sono allo stremo delle forze.

Ogni mio tentativo di farmi capire è servito solo a rimpinzarmi di latte e a farmi dormire.

Quelle che erano erano urla disperate sono state scambiate per coliche.

Ho cercato di imitare il suono dell’impatto di un asteroide ma mi hanno solo detto: “Brava, hai fatto il ruttino”

La missione è ufficialmente fallita.

La terra è destinata ad esplodere, per colpa mia e di questi due dementi che continuano a farmi gugugu.

Fortunatamente ero preparata a tutto questo e con onore ho escogitato un piano di fuga prima di farmi mandare indietro nel tempo.

Ho impiantato una capsula di cianuro nei denti, basterà aprirla e la farò finita con dignità.

Ora devo solo… o no… non ho ancora i denti… nooooooooooo

“Amore, la bambina piange disperata, credo abbia fatto la cacca!”

Si, credo sia più o meno questo quello che mia figlia mi vuole dire.

Ma solo il tempo ce lo dimostrerà.

Annunci

Autore:

"Autore di format televisivi, scrittore di racconti e romanzi, sceneggiatore teatrale, creativo. Non è semplice riunire in una sola parola il mio lavoro. Diciamo solo che la mia vita è per la scrittura." Specializzato in Editoria e Giornalismo presso “La Sapienza” di Roma. Laureato in Arti e scienze dello spettacolo indirizzo Cinema presso la facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Improvvisatore professionista del circuito nazionale Improteatro, certificato SNIT. Autore di spettacoli teatrali e televisivi. Attore e responsabile della compagnia di improvvisazione "Appiccicaticci" con la quale collabora attivamente con Lillo e Greg nella trasmissione 610 su Radio 2. E’ cofondatore del trio Appiccicaticci con il quale ottiene alcuni tra i riconoscimenti più importanti della comicità italiana, tra cui il premio Charlot ed il Carlino d’oro e con cui entra a far parte del circuito dei maggiori festival buskers italiani. Da agosto 2011 con il gruppo degli Appiccicaticci partecipa artisticamente all'occupazione del al teatro Valle Occupato ove realizza spettacoli di improvvisazione. Ideatore e fondatore della compagnia di improvvisazione teatrale "Testi Mobili". Negli anni ha frequentato i laboratori di scrittura creativa con Vincenzo Cerami, Federico Basso e M.L. Compatangelo. Ideatore della web serie di successo "Sithome" e creatore di diversi format di formazione e intrattenimento per privati e aziende

4 pensieri riguardo “GIORNO + 63: LA BIMBA DELLE STELLE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...